Qualcuno di voi è già andato al mare, qualcuno si è accontentato della piscina e qualcuno semplicemente si gode il sole sul balcone, per non rinunciare alla tintarella.

Certo, il sole è bello, ma sappiamo che – se non preso responsabilmente – può causare grandi problemi, sulla pelle in primis, ma anche sui capelli. Il sole, infatti, contribuisce a far perdere i capelli, poiché irrita i bulbi piliferi. L’effetto non è immediato ma potrebbe manifestarsi un paio di mesi dopo la tintarella.

Con questi piccoli accorgimenti possiamo goderci sole, mare e temperature estive in tranquillità. Buona lettura!

Prima di partire

Per prepararci alla partenza, si può prepararli con impacchi o maschere nutrienti, in genere a base di olio di mandorle e comune olio extra vergine d’oliva.

Per mantenere la salute dei capelli è quindi necessario proteggerli: via libera a foulard, cappello di paglia, calottine e visiere.

Sciolti o legati? L’ideale è lo chignon morbido. Con i capelli raccolti, infatti, l’area esposta è minore e le punte, la parte più fragile del capello, sono al riparo. Scegliere elastici morbidi, anti strappo, come gli scrunchies, è fondamentale e di belli belli potete trovarli sulla pagina Instagram di Handmade Michi B https://instagram.com/handmade_michib?utm_medium=copy_linkhttps://instagram.com/handmade_michib?utm_medium=copy_link


In acqua

Dopo il bagno al mare o in piscina, i capelli vanno sempre risciacquati con acqua dolce. Lo shampoo non è necessario, ma può essere utile massaggiarli con un balsamo specifico con filtro di protezione solare o con olio di semi di lino.

Bisogna evitare di lasciar asciugare i capelli al sole dopo il bagno di mare, anche se, a volte, il risultato è migliore di una piega fatta dal parrucchiere. Il sale, oltre a disidratare la chioma, aggredisce anche il cuoio capelluto.

L’ideale sarebbe mantenere i capelli sempre un po’ umidi. Da tenere a portata di mano, un diffusore spray con acqua. Riassume ed assolve brillantemente a tutto ciò l’Idrolato di lavanda de “La Lavanda del Lago” dalle molteplici funzioni, ottenuto dalla distillazione della lavanda, utilissimo anche per la cura di pelle sensibili. Spruzzato sui capelli quando sono ancora bagnati, conferisce lucentezza quando asciutti.

C’è un consiglio apposta per lui: se ha i capelli rasati o cortissimi, capellino sempre oppure olio protettivo, da far penetrare ben bene sulla cute.

Cibi amici dei capelli

Anche l’alimentazione è importantissima per la salute dei capelli: pesce e carni bianche sono fondamentali, ma anche legumi come piselli, lenticchie, fagioli e ceci.

Le uova sono fonti di proteine biologicamente preziose e ne conservano la lucentezza. Il Selenio contenuto nella frutta secca come noci e nocciole, combatte l’invecchiamento dei capelli.

Frutta e verdura sempre, con priorità a pesche, albicocche, peperoni e verdure a foglia larga.