È stata una mia Protagonista qualche mese fa per la rubrica TV omonima su Instagram. Ora le nostre strade riprendono ad incrociarsi per la presentazione del suo nuovo libro.

Viviana Fornaro Brambilla nasce a Magenta il 16 febbraio del ’92, e si avvia all’attività giornalistica ad appena 17 anni, durante un periodo di stage, confermandosi in seguito, all’età di 24 anni, membro dell’ODG (Ordine dei Giornalisti).

Per lei, interviste a tutto tondo, convegni serali, sfilate mondane, riunioni a qualsiasi ora del giorno, diventano pane quotidiano, tant’è che non può farne più a meno.

Una penna sul pezzo come la sua, scrive presso canali web in qualità di freelance, ma anche nel suo blog personale, nato nel 2016 dal nome “Vite in Matrioska”. Passa così a mettere un po’ di sé in ogni suo articolo, tanto da creare da sé i suoi stessi scritti, pubblicando i libri “A bordo di un arcobaleno”, “A.A.A. Cercasi partner con lo stesso nome” e la raccolta di interviste “Vivienne” per celebrare i dieci anni del suo blog, dal 2011 al 2021, di cui sono stata onorata di fare parte.

Un altro grande amore, quello per cui batte il cuore anche con l’inchiostro appoggiato al tavolo, si chiama Fabrizio, l’uomo che ha sposato tre anni fa, da cui è nata la loro meraviglia: Lucrezia.

A tal proposito, oggi, mamma Viviana, regala il suo quarto libro alla primogenita che il 1°luglio soffierà ben due candeline.

Un pensiero originale che dura nel tempo, come le piace definire, un inno alla vita, alle cose belle che di giorno in giorno si apprendono dai più piccoli che spesso ci insegnano senza saperlo.

Un racconto di venti pagine, adatto ai più piccoli: «mi immagino “Le avventure di Baby Lucre”, tra le mani di tutti quei genitori che condividono il piacere della lettura e quindi del leggere ad alta voce, una favola reale, basata sulla nostra quotidianità, da cui ovviamente ho tratto spunto. Consiglio di abituare le nostre creature, ad un buon utilizzo social. Abbiamo in mano strumenti straordinari, i quali utilizzati in modo consapevole, possono divenire degli ottimi dispositivi per ricerche, approfondimenti e tanto altro che interessa la cultura. Abituiamoli a fotografare con gli occhi e meno con i cellulari: di quest’ultimi, potremmo averne bisogno solo al…bisogno!» Ha aggiunto l’autrice.

“Le avventure di Baby Lucre”, da venerdì 1 luglio, potranno essere sfogliate virtualmente, sulle migliori piattaforme digitali (Amazon, Mondadori, Hoepli, Feltrinelli…). Una lettura imperdibile.